La macchina - Patriziato di Faido

Vai ai contenuti

Menu principale:

La macchina

Segheria > Progetto

La macchina per segare:

La rimessa in funzione della macchina é il motivo principale per una riattazione di tutto il complesso "Segheria".

Se la macchina è ricuperabile nel suo funzionamento diventa il centro per la riattazione dello stabile e per le diverse attività future che potrebbero derivare dalla sua rimessa in funzione.

Rimettere in marcia questa macchina è un atto di carattere storico-culturale, a salvaguardia di un sistema di lavorazione del legno proveniente da nostri boschi.

E' una macchina speciale e pressoché unica nella sua costruzione,lavora a taglio orizzontale ad un'unica lama, un sistema almeno cantonalmente non conosciuto.

Molti sono stati gli interventi e le diverse foto attestano il lavoro e le riparazioni eseguite.


La revisione totale ha toccato le varie parti della macchina dal motore alle puleggie compreso il gruppo frizione con ingranaggi e altre parti come cuscinetti, cinghie, ecc.


Il carro:
Anche per il carro si è proceduto ad una revisione completa di tutte le parti che lo compongono.Sono pure stati posati circa una ventina di metri di binari mancanti.E’ stato rifatto il pianale con assi di larice rinforzato con un angolare su tutta la sua lunghezza.

La macchina da refilare:

E’ la macchina che serve per tagliare gli assi longitudinalmente o meglio per
definire la larghezza degli assi o dei listoni che si vogliono ottenere.

Gli interventi sono stati:
smontaggio e revisione del motoredella lama da tagliopulizia e controllo di tutto il carrellodi un carter di protezione sopra la lama

La macchina per affilare:
Si tratta di una buona occasione trovata presso la Ditta Iseli di Schotz e serve per affilare le lame della Macchina da segare e le lame per macchine circolari.

Per la posa in "Segheria" è stato creato uno zoccolo di cemento armato
Lavoro eseguito volontariamente da Beppe Todesco e da Guerino Ticozzi

 
Torna ai contenuti | Torna al menu